Marocco, La rosa damascena viene raccolta nella Valle delle Rose

Reading Time: 1 minute read

Nella Valle delle Rose, Marocco, dove cresce la rosa damascena è tempo di raccolta. La valle è vicino alla città di Kelaat M’Gouna, nelle montagne dell’Atlante. Questa varietà di rose è ciò che guida l’economia della regione.

È uno degli ingredienti principali della cosmetica, viene utilizzato nelle collane offerte dai bambini ai visitatori per strada, dà nome agli hotel e colore ai taxi. Inoltre, c’è una statua di una rosa nel centro di Kelaat M’Gouna e un festival annuale dei fiori che attirava migliaia di visitatori prima della pandemia COVID-19.

L’inebriante profumo della rosa damascena, varietà introdotta all’epoca del commercio delle carovane, profuma siepi e campi irrigati da due valli tra le montagne dell’Atlante e il deserto del Sahara.

La vendemmia avviene in una breve stagione da aprile a maggio, i lavori iniziano all’alba, impiegano circa sei ore, terminano poco prima che il sole danneggi i petali rosa acceso. I fiori vengono infine distillati in un olio prezioso che costa $ 18.000 al chilo. Un chilo di oli essenziali richiede tra le quattro e le cinque tonnellate di fiori.

Piccole distillerie locali producono acqua di rose e oli essenziali venduti in cooperative, insieme ad altri cosmetici correlati, come saponi, creme, profumi e unguenti.

Secondo il sito di notizie Mena FN, Rochdi Bouker, a capo dell’associazione dei coltivatori e trasformatori marocchini (Fimarose), vede la rosa come “un motore di sviluppo locale”, puntando sulla tendenza globale delle materie prime naturali e dei prodotti biologici.

Le esportazioni di rose marocchine sono attualmente limitate principalmente all’acqua di rose e ai fiori secchi. Gli oli essenziali rappresentano solo circa 50 chili di esportazioni annuali e il “cemento” 500 chili, una frazione dei volumi industriali venduti da Bulgaria e Turchia, i principali concorrenti del settore, secondo Fimarose.

Fonti

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.