Medio Oriente, Nuova Task Force US Navy 59: Squadre Equipaggiate con droni

Reading Time: 1 minute read

La Marina degli Stati Uniti ha annunciato la messa in servizio di una Task Force 59 che combina sistemi con equipaggio e intelligenza artificiale. per operazioni marittime nell’area di operazioni della 5a flotta della Marina degli Stati Uniti, o Comando centrale delle forze navali degli Stati Uniti ( NAVENTE).

Questo annuncio è arrivato dal vice ammiraglio Brad Cooper, comandante della quinta flotta degli Stati Uniti, comando centrale degli Stati Uniti delle forze navali statunitensi e dal capitano Michael Brasseur tramite una conferenza telefonica con i giornalisti.

La Task Force 59 mira a utilizzare sistemi aerei, marittimi e subacquei senza equipaggio in un ambiente marittimo operativo per testare, integrare, apprendere lezioni e mettere in pratica lo spiegamento e le tattiche per il NAVCENT.

La Marina degli Stati Uniti non è estranea all’uso e al dispiegamento di sistemi senza equipaggio (come un drone aereo Sea Guardian), ma secondo il viceammiraglio Brad Cooper, la Task Force 59 sarà il primo impiego di sistemi aerei senza equipaggio (UAS) della Marina degli Stati Uniti.

Le navi marittime senza equipaggio (USV) e veicoli subacquei senza equipaggio (UUV), combinano le loro capacità con piattaforme con equipaggio per operazioni multidominio in tutte le aree dello spazio di battaglia, dall’aria al sottomarino, con l’obiettivo di utilizzare sistemi senza equipaggio.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.