Messico, Architettura antinquinamento

Reading Time: 1 minute read

La Città del Messico ha una facciata decorata con un materiale speciale che serve a purificare l’aria; i moduli sono rivestiti da uno speciale pigmento che, quando è investito dai raggi ultravioletti del sole, reagisce all’inquinamento disinnescandolo e trasformandolo in anidride carbonica e vapore.

I pigmenti non si alterano e possono purificare l’aria per oltre dieci anni.

Nel progetto è stato impiegato un prodotto innovativo, denominato Prosolve370e, costituito da moduli prefabbricati tridimensionali formati da una scocca molto leggera in Abs, installata su un’orditura metallica di sostegno.

Il prodotto, generato con un metodo di prototipazione rapida, è adatto per applicazioni sia in facciata che in copertura.

I moduli di facciata sono rivestiti con un film nano-molecolare di biossido di titanio (TiO2).

Questa tecnologia è già nota da alcuni anni e viene utilizzata su vetri e cementi autopulenti.

Infine, grazie alla trama ricca di aperture, il prodotto può essere impiegato anche come schermatura solare.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.