Modernizzazione militare della Cina

Reading Time: 1 minute read

La modernizzazione militare della Cina è iniziata molto prima che Xi Jinping diventasse presidente della Commissione militare centrale nel novembre 2012. Ma il ritmo e la portata di questo sforzo hanno notevolmente accelerato sotto di lui.

I cambiamenti chiave includono l’introduzione di armi e attrezzature avanzate, riforme strutturali per rendere l’Esercito popolare di liberazione (PLA) una forza più efficace e una campagna per sradicare la corruzione e migliorare il controllo di Xi.

L’arrivo di Xi ha preannunciato un’accelerazione della modernizzazione e delle soluzioni ai problemi che avevano confuso i suoi predecessori.

Mentre molti avevano le loro origini sotto Jiang e Hu, numerosi sistemi chiave vennero online nell’era Xi, tra cui la portaerei indigena Shandong , il cacciatorpediniere missilistico guidato Type-055, il caccia stealth J-20, l’Y-20 long- aereo da trasporto a raggio d’azione, il missile balistico anti-nave DF-21D e il missile balistico DF-17 equipaggiati con un veicolo di planata ipersonico.

Attraverso una più forte collaborazione con la comunità scientifica e tecnologica civile, il PLA ha anche posto maggiore enfasi sulle nuove capacità: intelligenza artificiale, calcolo quantistico e big data. Ciò rifletteva un passaggio a ciò che il PLA definisce “l’intelligenza ” del moderno campo di battaglia.

Il risultato è stato un esercito meglio equipaggiato, organizzato e attrezzato per attuare la politica cinese a livello nazionale e nella regione.

Nel 2020, i funzionari cinesi hanno designato il 2027 – l’anniversario del centenario dell’EPL – come l’anno in cui la Cina schiererà un “ esercito completamente moderno ”.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.