Moncler, Attività bancaria nella Cina continentale

Reading Time: 2 minutes read

L’impatto della pandemia di coronavirus ha intaccato i ricavi di Moncler SpA nei primi nove mesi dell’anno, ma la società ha iniziato a vedere miglioramenti nel terzo trimestre e punta sulla ripresa della Cina continentale e su nuovi progetti con potenzialità di crescita, quali come l’interiorizzazione del suo business online in Nord America.

Nei nove mesi chiusi al 30 settembre, i ricavi sono diminuiti del 23 percento a 765,1 milioni di euro, rispetto ai 995,3 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno.

Il terzo trimestre continua a risentire della pandemia, ma in misura minore, ha affermato la società giovedì al termine delle contrattazioni in borsa a Milano, osservando che i ricavi sono scesi del 15% a 361,8 milioni di euro.

La mancanza di flussi turistici ha impattato sull’Italia, che nei nove mesi ha registrato un calo dei ricavi del 34% a 86,2 milioni di euro.

La regione Europa, Medio Oriente e Africa ha registrato un calo delle vendite del 21% a 239,2 milioni di euro, anche influenzato dalla mancanza di turisti. Nel terzo trimestre, in calo del 18%, Germania, Russia e Medio Oriente hanno sovraperformato il resto della regione, mentre la Francia è rimasta debole.

I ricavi in ​​Asia e Resto del mondo sono diminuiti del 19% nei primi nove mesi con un significativo miglioramento nel terzo trimestre, con un calo del 4%. Tale risultato è stato trainato dalle ottime performance di Cina continentale , Taiwan e Corea, che hanno registrato tassi di crescita a doppia cifra nel terzo trimestre a causa dell’accoglienza positiva delle collezioni autunnali e della significativa crescita della domanda locale.

Luciano Santel, chief corporate and supply officer, ha anche sottolineato durante una telefonata con gli analisti l’importanza di un mercato cinese “molto positivo” e la spinta registrata durante la Golden Week.

Al contrario, Hong Kong e Macao sono state “un disastro”, ha detto Santel, e il Giappone è stato penalizzato dal difficile confronto con lo scorso anno, in vista del rialzo dell’imposta sul valore aggiunto. Ma Santel ha detto che il Giappone ha mostrato miglioramenti in ottobre e ha espresso la sua fiducia in quel mercato in futuro.

Nelle Americhe, i ricavi sono diminuiti del 29 percento a 113,5 milioni di euro, con un significativo miglioramento da agosto in entrambi i canali di distribuzione, in particolare nella rete di vendita al dettaglio. Santel ha detto che l’azienda ha visto un cliente più giovane avvicinarsi al marchio nella regione.

Nei nove mesi, le vendite del canale di distribuzione al dettaglio sono diminuite del 27% a 502,7 milioni di euro, rispetto ai 690,4 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno. Nel terzo trimestre i ricavi retail sono diminuiti del 20 per cento con un miglioramento costante e progressivo rispetto ai risultati del primo semestre.

Il canale wholesale ha registrato un calo del 14% a 262,4 milioni di euro. Nel terzo trimestre, i ricavi all’ingrosso sono diminuiti del 7%. Santel è stata soddisfatta della performance, sottolineando che questo canale è meno esposto ai viaggiatori.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.