Multidisciplinary Drifting Observatory for the Study of Arctic Climate

Reading Time: 2 minutes read

MOSAiC) è una spedizione di ricerca internazionale per studiare i processi fisici, chimici e biologici che hanno accoppiato l’atmosfera artica, il ghiaccio marino, l’oceano e l’ecosistema. A partire dall’autunno 2019, il rompighiaccio RV Polarstern andrà alla deriva con [sarà congelato] nel ghiaccio marino artico per un anno intero e fungerà da osservatorio intensivo, consentendo agli scienziati di raccogliere dati in ogni stagione.

Intorno alla nave ci sarà una rete distribuita di misurazioni chiave per acquisire informazioni sulla variabilità spaziale. Attività coordinate da stazioni terrestri, aerei, navi aggiuntive e satelliti supporteranno la spedizione, fornendo il contesto su larga scala.
Insieme, questa costellazione di osservazioni e le successive analisi contribuiranno ai miglioramenti del modello su molte scale, così come alle previsioni del ghiaccio marino, alle rappresentazioni meteorologiche locali e su larga scala,

La spedizione è guidata dall’istituto tedesco Alfred Wegener ( AWI ), con il supporto fondamentale del Cooperative Institute for Research in Environmental Sciences ( CIRES ) degli Stati Uniti presso l’Università del Colorado Boulder e della divisione di scienze fisiche ( PSL ) dei NOAA Earth System Research Laboratories . Complessivamente sono coinvolte 17 nazioni; gli Stati Uniti rappresentano il secondo più grande contributo nazionale con il sostegno finanziario di NOAA, NSF, DOE e NASA.

Gli scienziati di PSL e CIRES sono stati fortemente coinvolti in MOSAiC sin dall’inizio, compreso lo sviluppo del concetto iniziale per un progetto multidisciplinare della durata di un anno nel ghiaccio marino artico; svolgere il ruolo editoriale principale per il MOSAiC Science Plan; servire in molti ruoli di leadership; implementare più progetti scientifici; e impegnarsi in attività di sensibilizzazione e comunicazione.

I partecipanti MOSAiC del PSL e del CIRES sono supportati da finanziamenti e contributi in natura dall’ufficio del direttore del NOAA PSL, dal programma di ricerca artica NOAA, dai direttori delle comunicazioni e dell’istruzione / divulgazione del CIRES, dalla divisione dei programmi polari della US National Science Foundation , i programmi ARM (Atmospheric Radiation Measurement) e ASR (Atmospheric System Research) del Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e l’Istituto Alfred Wegener (AWI).

Fonte

Polarstern è una nave rompighiaccio a doppio scafo costruita da Howaldtswerke-Deutsche Werft a Kiel e completata a Nobiskrug a Rendsburg.

Caratteristiche principali:
Lunghezza 118 m, larghezza 25 m, pescaggio 11 m
Dislocamento – 17.000 tonnellate, portata lorda – 12.300 tonnellate.
Velocità – 15,5 nodi o 5 nodi quando si passa attraverso il ghiaccio spesso 1,5 m.
Potenza 19000 cavalli.
L’equipaggio è di 44 persone.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.