Nuovo sviluppo della nautica europea

Reading Time: 1 minute read

Una nuova opportunità per l’industria nautica europea che ha visto una crescita da diporto, afferma Philip Easthill, segretario generale dell’industria nautica europea (EBI), in un documento presentato al dibattito organizzato dal Comitato economico e sociale europeo nell’isola di Rodi, Grecia.

Secondo lui, l’ecosistema dell’industria nautica europea è forte, fatto di aziende manifatturiere e di servizi, che sono interconnesse, la maggior parte delle aziende sono PMI o microimprese.

Il turismo acquatico e la nautica da diporto sono una parte cruciale dell’economia blu e dell’industria del turismo dell’UE.

Il settore ha creato più di 280.000 posti di lavoro, ha contato 32.000 aziende e ha generato un fatturato annuo di 28 miliardi di euro.

La nautica non È uno sport per ricchi, ma è aperto ad ampi strati della società, con circa 48 milioni di cittadini dell’UE che praticano regolarmente sport acquatici, un settore importante sia nelle regioni costiere che interne.

Le destinazioni turistiche beneficiano dell’occupazione locale e delle opportunità economiche. I turisti acquatici spendono il 45% più a terra che sulle coste europee, ha affermato Philip Easthill, segretario generale dell’industria nautica europea.

Tuttavia questo settore di attività ha anche affrontato problemi nella catena di approvvigionamento globale, a causa della chiusura delle frontiere lo scorso anno, che ha portato a una diminuzione dei ricavi per il 54% delle PMI che operano in questo settore.

Il segretario generale dell’industria nautica europea ritiene che i turisti desiderano destinazioni con un minor rischio di sovraffollamento, quindi è necessaria la priorità per gli investimenti e le politiche nel settore turistico in generale e nel settore della navigazione.

I rappresentanti dell’industria nautica ritengono sono necessari finanziamenti per lo sviluppo delle infrastrutture, il finanziamento delle PMI per attuare l’accordo europeo sulla transizione ecologica e la replica delle migliori pratiche, come le rotte del turismo nautico transfrontaliero dopo il successo Percorsi EuroVelo.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.