ONU vota risoluzione condanna embargo statunitense contro Cuba

Reading Time: 1 minute read

Cuba ha chiesto che l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite condanni il blocco economico, finanziario e commerciale che gli Stati Uniti hanno imposto a questa nazione latino-americana per oltre 60 anni.

La prima volta che Cuba ha presentato un progetto di risoluzione contro il blocco è stato nel 1991. In quell’occasione, tuttavia, ha ritirato la sua proposta a causa delle pressioni di Washington sui paesi membri.

Un anno dopo, nel 1992, L’Avana ha ripreso il suo progetto di risoluzione ed è riuscito a ottenere 59 voti a favore e 71 astensioni. Gli Stati Uniti, Israele, Albania e Paraguay hanno votato contro.

Nel 2018, il sostegno alla risoluzione contro il blocco è stato travolgente: Cuba ha ottenuto 189 voti a favore, due contrari (Stati Uniti e Israele) e nessuna astensione.

Secondo i dati ufficiali cubani, il blocco guidato dagli Stati Uniti ha portato perdite a Cuba per 4,3 miliardi di dollari da aprile 2018 a marzo 2019.

Ringrazio Bruno Rodriguez di teleSUR / jf

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.