Paesi Bassi, Sorge un tribunale popolare contro i crimini efferati sui giornalisti

Reading Time: 1 minute read

Un “tribunale popolare” è stato aperto martedì nei Paesi Bassi per evidenziare il numero di giornalisti in tutto il mondo che sono stati uccisi per aver fatto il loro lavoro, spesso impunemente per i loro assassini.

Il tribunale, convocato da un gruppo di organizzazioni per la libertà di stampa, non ha il potere di sanzionare gli autori, ma presenterà prove per sensibilizzare i giornalisti colpiti dagli attacchi al fine di fermare la loro segnalazione. Si prevede che emetterà una sentenza a maggio del prossimo anno.

La prima udienza si è svolta nella Giornata internazionale per porre fine all’impunità per i crimini contro i giornalisti, un’osservanza dichiarata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Apparire davanti al tribunale era uno dei due giornalisti premiati il premio Nobel per la pace il mese scorso per la loro lotta per la libertà di espressione nei paesi in cui i giornalisti hanno affrontato attacchi, molestie e persino morte persistenti.

La vincitrice del premio Nobel dalle Filippine, Maria Ressa, ha affrontato l’audizione tramite un collegamento video, avvertendo di quella che ha chiamato l ‘”armamento” dei social media, moltiplicando rapidamente i messaggi di odio utilizzati nei tentativi di mettere a tacere le voci critiche.

Fonte The HAuge

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.