PEARL IZUMI PRO LEADER V4 CYCLING SHOE

Reading Time: 3 minutes read

Le scarpe da ciclismo Pearl Izumi PRO Leader v4 sono le scarpe da ciclismo più traspiranti che abbia mai indossato. Il flusso d’aria è assolutamente incredibile e li inserirei sicuramente nella tarda primavera, estate e in anticipo. Nell’agosto del 2016 Pearl Izumi ha stordito il mondo della corsa quando ha annunciato che Pearl Izumi avrebbe cessato la produzione della linea da corsa di scarpe e abbigliamento. La decisione di ricominciare da capo, che nel caso di Pearl Izumi era il ciclismo, è stata coraggiosa e decisiva. A partire da gennaio 2017 tutti gli sforzi saranno incentrati su “essere il migliore in termini di prestazioni, ciclismo, mountain bike e abbigliamento, scarpe e accessori”

Ciò che distingue PRO Leader v4 dalle marche di scarpe da ciclismo è il loro innovativo doppio sistema BOA sfalsato sulla linguetta e lo specchio fresco malvagio come bottoni metallici color arcobaleno.

Le scarpe sono dotate di una borsa da scarpe e 2 inserti di supporto ad arco (Medio / Alto) per coloro che desiderano aggiungere più supporto per arco.

Le scarpe sono dotate di un tacco sostituibile. Vengono utilizzate due viti per tenerlo premuto e, se è necessario sostituire il tallone, è sufficiente rimuovere gli inserti della scarpa e svitare le viti per sostituirlo.

Il sistema BOA si trova più all’esterno della scarpa piuttosto che dritto al centro. Le scarpe sono state progettate in questo modo per aiutare a evitare i punti di pressione sulla parte superiore del piede.

Ci sono pannelli a rete sul davanti e su entrambi i lati delle scarpe per consentire il flusso d’aria in loro. Ho trovato le scarpe per consentire un sacco di flusso d’aria, che dovrebbe aiutare a mantenere i piedi un po ‘più fresco. Tra le molte scarpe che ho provato, direi che queste sono ottime sulla traspirabilità.

C’è anche sfogo sul fondo della scarpa con uno schermo a maglie nella parte anteriore.

La coppa del tallone ha imbottitura interna e una parte incassata per aiutare a tenere il piede a scivolare. Una cosa che mi manca è che mi piacerebbe vedere aggiunto il materiale tipo dente di squalo che molte scarpe da ciclismo hanno. Il materiale è davvero ottimo per non far scivolare la caviglia.

Di seguito sono riportate alcune osservazioni che ho avuto durante il ciclismo con le scarpe.

Quando ho preso le scarpe per un giro ho sentito la punta dei miei alluci colpire la parte superiore delle scarpe ed ero un po ‘preoccupato, ma dopo alcune corse niente sembrava andare storto. La sensazione si dissolve e te ne dimentichi.

I quadranti BOA IP1 funzionano molto bene e puoi davvero abbassare la tensione.
Il materiale superiore non si flette tanto quanto il cuoio o altri materiali sintetici con cui ho pedalato, ma certamente non è a disagio.

Le scarpe si adattano perfettamente alle dimensioni e non ho avuto alcun problema con il dimensionamento.

Non ho sentito alcun tipo di flessione nelle suole di carbonio quando mi trovavo in uno sprint o mentre salivo le colline. Hanno reagito molto bene e ho sentito che non stavo perdendo alcun potere.

Le scarpe sono certamente traspiranti e hanno permesso un sacco di flusso d’aria. Non consiglierei queste scarpe per la guida invernale senza copriscarpe.

Ho provato un paio di scarpe da ciclismo, una cosa che devo costantemente regolare è l’altezza del sedile in base all’altezza della pila delle scarpe da ciclismo. Questi cadono tra i Crono R1 e i Bonts. Ho dovuto abbassare leggermente l’altezza del sedile tradizionale per testarli. Qualcosa da considerare quando si acquistano scarpe da ciclismo.

Pearl Izumi ha aggiunto 2 dei quadranti IP1 top di gamma della BOA che sono bidirezionali e hanno una facile funzionalità di microregolazione. I quadranti utilizzano il rilascio rapido semplicemente tirando verso l’alto e si innestano spingendo verso l’interno. Ruotare verso destra per stringere e verso sinistra per allentare. VAI TRANQUILLO!

APPUNTI VARI
Zero Distraction Upper Fit attenua il disagio del piede evitando il tessuto molle che corre lungo la parte superiore del piede,
La tomaia composita senza cuciture a 3 strati avanzata offre eccezionale traspirabilità ed elimina i punti caldi adattandosi alla forma del piede unica,
La costruzione Unibody elimina la tradizionale tavola duratura per offrire un’altezza dello stack di 5 mm super bassa per la massima efficienza di pedalata,
La chiusura bidirezionale zonale avvolge il piede per una vestibilità semi-personalizzata e una tenuta del piede sicura,
I quadranti Dual Boa® IP1 consentono una micro-regolazione di 1 mm e si aprono per il rilascio completo,
Piastra di alimentazione del carbonio integrata in 1: 1 per una rigidità leggera (rigidità di 13),
Il sistema di soletta consente un’arcata inferiore sinistra e destra e un’inclinazione varus sull’avampiede per una meccanica di pedalata ottimale,
Respingente del tallone sostituibile,

In attesa di una versione V5, prevedo lievi modifiche alla tomaia con una sensazione più morbida e, eventualmente, modifiche al materiale del tallone. Per quanto riguarda il posizionamento BOA e la rigidità del carbonio, non sono sicuro che ci sia spazio per miglioramenti. Le scarpe si comportano molto bene e mi aspetto di vedere queste scarpe sia sui professionisti che sui ciclisti dilettanti.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.