Pisa, Museo: Polittico di Santa Caterina d’Alessandria

Reading Time: 2 minutes read

L’opera è firmata da Simone Martini sul pannello centrale recante la Madonna col Bambino: SYMON DE SENIS ME PINXIT. Gli annali cinquecenteschi del convento documentano la collocazione del polittico sull’altare nell’anno 1320, citando anche il committente (il sacrista e converso Pietro) e il priore in carica in quell’anno (Tommaso da Prato che fu in carica appunto a partire dal 1320). La tavola fu quindi terminata nel 1320 ed iniziata probabilmente l’anno precedente.

La tavola ha soggiornato fino a tempi recenti nel sito originario per cui fu realizzata, ovvero la chiesa domenicana di Santa Caterina d’Alessandria a Pisa. Oggi è esposta in posizione prominente sulla parete di fondo di un’ampia sala rettangolare del Museo Nazionale di San Matteo, a Pisa.

Il polittico presenta per la prima volta sette pannelli indipendenti, aggiungendo quindi complessità al polittico a cinque scomparti indipendenti introdotto da Duccio di Buoninsegna nel 1300-1305 (Polittico n. 28 conservato nella Pinacoteca Nazionale di Siena) e poi reiterato dallo stesso artista e da altri negli anni successivi. Inoltre, la presenza di una predella, di una galleria di apostoli e di cuspidi aggiunge ulteriore complessità, creando un’opera solenne e imponente.

Sono inoltre presenti archi a tutto sesto trilobi al di sopra delle 7 figure principali, sostituendo i precedenti archi a tutto sesto senza trilobatura di impronta duccesca. Questo tipo di arco rappresenta una transizione verso l’arco a sesto acuto trilobo che lo stesso Simone Martini introdurrà con i successivi 3 polittici di Orvieto (1320-1324).

Il Polittico di Santa Caterina d’Alessandria è un dipinto a tempera e oro su tavola (95×339 cm) di Simone Martini, databile al 1320 e conservato nel Museo nazionale di San Matteo a Pisa. Proviene dall’altare principale della chiesa domenicana di Santa Caterina d’Alessandria a Pisa. È il polittico più grande e complesso del pittore senese.

Wikipedia

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.