Piscina Mirabilis, un bacino idrico romano in Napoli – Italy

Reading Time: 1 minute read

Il bacino idrico romano fu costruito dall’imperatore Augusto nel I secolo d.C. , allo scopo di alimentare con acqua potabile il quartier generale della sua flotta da guerra del Mediterraneo occidentale. È stato scavato in una collina di tufo e si basa su una griglia regolare di pilastri e archi. Il serbatoio a volta è alto 15 metri, lungo 72 metri, largo 25 metri e presenta 48 pilastri in mattoni.

La grande cisterna in pietra immagazzinava l’acqua del vicino lago Miseno e la alimentava a una base navale dove era di stanza l’armata dell’imperatore.

Il sito si trova sul bordo orientale del lago del cratere che si trova sulla sommità di una formazione rocciosa naturale ed è stato formato da un antico vulcano, non più attivo.

Plinio il Vecchio e il Giovane erano entrambi di stanza qui, durante l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C., ed è stato utilizzato come location della trama per il film Ben Hur.

La Piscina mirabilis è un monumento archeologico romano sito nel comune di Bacoli, nell’area dei Campi Flegrei, ed è inclusa nella città metropolitana di Napoli. Costruita in età augustea a Miseno, sul lato nord-ovest del Golfo di Napoli, originariamente era una cisterna di acqua potabile.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.