Primark aderisce alla Carta della Moda delle Nazioni Unite

Reading Time: 2 minutes read

Primark ha annunciato di aver aderito alla Carta della moda delle Nazioni Unite (UNFCCC) e si è impegnata a ridurre le proprie emissioni di gas serra del 30% entro il 2030. Aderendo all’UNFCCC, Primark si impegna ad aderire al metodo Science-Based Targets Initiative e a ridurre le emissioni indirette da attività commerciali non di proprietà del marchio che si verificano al di fuori del controllo dell’azienda, che sono le cosiddette “emissioni Scope tre”.

Katharine Stewart, direttrice del commercio etico e della sostenibilità ambientale di Primark, ha dichiarato in una dichiarazione: “Siamo un membro entusiasta dell’UNFCCC e ci impegniamo a ridurre le emissioni nella nostra catena del valore. In qualità di rivenditore di moda globale, cerchiamo sempre di trovare soluzioni alle sfide che circondano il cambiamento climatico e lo facciamo con passione. Allo stesso tempo, ci rendiamo conto che si possono certamente compiere ulteriori passi “.

Primark ha già iniziato a ridurre le sue “emissioni Scope tre”. Il marchio ha raddoppiato il numero di prodotti realizzati con pratiche eco-compatibili a 40 milioni di articoli questo autunno, ha ampliato il programma Primark per il cotone sostenibile e ha lanciato un programma di riciclaggio in negozio in Gran Bretagna.

Il marchio ha sviluppato un programma di ottimizzazione degli imballaggi con PAC-D per addestrare i fornitori a imballare i prodotti in modo efficiente e sostenibile, fa spedire la maggior parte dei suoi prodotti via nave anziché via aerea e collabora con enti di beneficenza dal 2010 per donare i prodotti invenduti da i suoi negozi.

Inoltre, il rivenditore ha anche supportato le fabbriche dei suoi fornitori nell’implementazione dello strumento High Facility Environmental Module della Sustainable Apparel Coalition che monitora il consumo di energia e l’impronta ecologica dei fornitori e

Le “emissioni Scope one” del marchio mirano a dirigere le emissioni di gas a effetto serra da fonti possedute o controllate da Primark e gli obiettivi “Emissioni Scope two” sono di ridurre le emissioni generate dall’elettricità acquistata o utilizzata in negozi, uffici e centri di distribuzione Primark.

Primark ha iniziato a raggiungere questi obiettivi istituendo nel 2015 un Energy Reduction Group (ERG) che implementa iniziative di risparmio energetico nei punti vendita.

“Sebbene abbiamo grandi ambizioni per rendere la nostra attività più sostenibile, sappiamo anche che le nostre dimensioni significano che anche i più piccoli cambiamenti possono fare una grande differenza. E vogliamo fare tutto questo senza trasferire i costi ai nostri clienti. Crediamo che la moda sostenibile non debba essere accompagnata da un prezzo elevato “, ha concluso Stewart.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.