Produttore di cioccolato e cacao Barry Callebaut ha vietato test su animali

Reading Time: 2 minutes read

Uno dei principali produttori mondiali di cioccolato e cacao ha appena vietato i test sugli animali. Barry Callebaut ha rivelato che non condurrà più esperimenti sugli animali. Questo segue i colloqui con l’organizzazione per i diritti degli animali PETA (People for the Ethical Treatment of Animals). Secondo il gruppo, il cioccolatiere con sede in Svizzera non “condurrà, finanzierà o commissionerà esperimenti sugli animali” a meno che non siano esplicitamente richiesti dalla legge.

“Barry Callebaut ha scartato il biglietto d’oro e i consumatori saranno felicissimi”, ha dichiarato il vicepresidente di PETA Shalin Gala in un comunicato .

Gala ha aggiunto: “La PETA sta esortando altri produttori di alimenti, come il gigante dell’MSG Ajinomoto, a seguire l’esempio di Barry Callebaut vietando esperimenti sugli animali crudeli, dispendiosi e guidati dalla curiosità”.

Barry Callebaut entra a far parte di una serie di aziende che hanno vietato la sperimentazione animale. Questi includono Barilla, House Foods, Kellogg Company, Lipton, PepsiCo, General Mills, The Coco-Cola Company e Welch’s.

Secondo PETA, le aziende hanno collaborato con l’organizzazione per sostituire i test sugli animali con metodi di ricerca non sugli animali.

All’inizio di quest’anno, Barry Callebaut ha annunciato l’intenzione di lanciare una gamma di prodotti vegani. Attualmente offre già cioccolatini fondenti adatti ai vegani.

Ha introdotto un’alternativa al 100% priva di latticini “M_lk Chocolate” per “soddisfare la crescente domanda dei consumatori di indulgenza a base vegetale”. Il team ha sviluppato il bar nel corso di due anni.

Il cioccolato al latte vegano fa parte della nuova gamma Plant Craft dell’azienda. Ciò include una vasta gamma di prodotti, come cacao, cioccolato, noci, ripieni e decorazioni.

Il produttore di cioccolato ha anche rivelato i piani per aprire un impianto di produzione vegano nello Schleswig-Holstein, in Germania.

La fabbrica sarà utilizzata esclusivamente per produrre il suo cioccolato senza latticini .

L’impianto sarà operativo nel 2021 e la sua capacità produttiva stimata è di decine di migliaia di tonnellate.

“La prossima generazione di consumatori è alla ricerca di esperienze che siano gustose, salutari e buone per il pianeta”, ha detto Pablo Perversi in un comunicato stampa. Perversi è Chief Innovation, Sustainability and Quality Officer dell’azienda e Head of Gourmet.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.