Radici di querce nel Kurdistan iracheno per aiutare il clima

Reading Time: 1 minute read

Le foreste del Kurdistan iracheno, impoverito dalla guerra, dal disboscamento illegale e dagli incendi, riprenderanno vita, grazie ad un progetto per i prossimi cinque anni; un milione di querce, alberi resistenti in grado di sopportare sia il freddo dell’Iraq settentrionale che i periodi di siccità, di uno dei paesi più caldi del mondo, saranno piantati per ripopolare la zona.

Una volta che le giovani piantine crescono in un alberello, vengono ripiantate in aree montane selezionate dal ministero dell’agricoltura curdo.

Circa 2,2 milioni di acri (quasi 900.000 ettari) di foreste naturali e artificiali nella regione curda sono stati distrutti negli ultimi due decenni, secondo le stime delle autorità curde.

Ciò rappresenta quasi la metà delle foreste della regione, con la maggior parte dei danni verificatisi negli ultimi cinque anni.

I colpevoli includono il pascolo incontrollato, il taglio di alberi per la legna da ardere, lo sviluppo urbano non regolamentato e il bombardamento.

Negli ultimi due decenni sono stati distrutti circa due milioni di acri di foreste naturali e artificiali nella regione curda.
Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), solo il 2% dei 437.000 chilometri quadrati dell’Iraq è ricoperto da foreste.

La maggior parte di quell’area si trova nella zona curda, dove Rawanduzi spera che il suo progetto possa cambiare.

I giovani alberelli sono già stati sponsorizzati da emigranti curdi in Europa, rifugiati siriani che vivono nella regione curda, espatriati che lavorano ad Arbil e personale locale di scuole e ospedali.

Intira Thepsittawiwat, una cinquantenne della Repubblica Ceca che vive ad Arbil, sponsorizza 500 alberi.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.