Rebecca Minkoff potrebbe cambiare il modo in cui acquistiamo nella moda

Reading Time: 1 minute read

Rebecca Minkoff sta facendo un viaggio al Metaverse per la settimana della moda, diventando tra le prime designer femminili a creare NFT o gettoni non fungibili, quelle controverse opere coniate sulla blockchain e circondate da una bolla pubblicitaria.

Minkoff, che celebra il suo ventesimo anno di lavoro, questo pomeriggio lancerà la sua collezione primaverile in un evento agli Spring Studios ospitato da Lady PheOnix.

La designer è sempre stata in prima linea nella tecnologia, trasmettendo in streaming la sua collezione autunnale a febbraio su OnlyFans e incorporando le sue borse con codici QR prima che fossero ampiamente utilizzate.

Insieme a Yahoo, Minkoff sta rompendo le barriere della moda, dell’arte e della tecnologia introducendo la prima esperienza e asta NFT immersiva nel suo genere per i consumatori su scala globale.

La collezione di Minkoff, chiamata “I Love New York”, è una proposta a più livelli.

Le NFT, che sono alimentate da Lukso, che si autodefinisce blockchain per la moda e lo stile di vita, sono collage che catturano un ambiente surreale di modelli che indossano i disegni di Minkoff con pelle, borchie, cerniere e frange e iconici punti di riferimento di New York.

Tutti i proventi verranno utilizzati per finanziare una sovvenzione per le imprese di proprietà femminile colpite a New York City dalla pandemia.

La Female Founder Collective (501c3) gestirà la sovvenzione per supportare le attività tanto necessarie, ha affermato Minkoff, e le entrate derivanti dalle rivendite della NFT continueranno a beneficiare il Collettivo femminile Founder grazie alla struttura del contratto intelligente della NFT.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.