Russia, Banca centrale raccomanda limitare denaro presso gli sportelli automatici

Reading Time: 1 minute read

La Banca di Russia ha raccomandato agli enti creditizi di adottare una serie di misure preventive per contrastare la diffusione dell’infezione da coronavirus COVID-19. Tra questi vi è la restrizione della ricezione e del prelievo di denaro dagli sportelli automatici a circuito chiuso.

“Le banche dovrebbero limitare le funzioni di emissione e ricezione di banconote presso gli sportelli automatici che operano in modalità di riciclaggio, se possibile”, ha affermato il servizio stampa.

Come ha spiegato l’autorità di regolamentazione, la progettazione di tali macchine prevede l’accettazione delle fatture da un cliente e l’emissione delle stesse banconote a un altro senza elaborazione.

Inoltre, si propone di disinfettare regolarmente i dispositivi e, prima di emettere denaro contante per i clienti, di resistere alle banconote per un periodo che garantisce la morte garantita del virus.

La Banca centrale ha inoltre indicato l’uso prioritario del pagamento non in contanti.

In precedenza, Sberbank ha consentito la fornitura di ferie ipotecarie a causa del coronavirus.

Fonte: russiart

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.