Russo: il calzolaio italiano con prodotti innovativi e artistici

Reading Time: 2 minutes read

Francesco Russo ha potuto mostrare le sue innate capacità per il fashion design, per la prima volta, a Milano presso il Costume Nationale dove ha disegnato scarpe, borse e accessori tra il 1996 e il 1998. La tappa successiva di Russo – tra il 1998 e il 2000 – è stata Miu Miu, dove ha disegnato scarpe sotto la direzione creativa di Fabio Zambernardi .

Nel 2013, lo stilista ha lanciato la sua omonima azienda di design, creando scarpe da donna con una forte ispirazione milanese.

Il suo talento e la voglia di innovare lo portano a Parigi nel 2000, dove stabilisce la sua residenza e accetta un lavoro con Yves Saint Laurent , in grandi progetti di ristrutturazione con Tom Ford , e con Stefano Pilati , contribuendo allo stesso tempo al successo complessivo di nel 2008 è stato nominato direttore creativo di Sergio Rossi .

Russo è accreditato del successo dell’azienda, e questo è evidente nel suo approccio raffinato e nella capacità di combinare linee precise nelle creazioni uniche e sensuali che ha realizzato per l’etichetta.

Russo ha continuato la tendenza iniziata in YSL, con la creazione di scarpe intricate e seducenti integrate da elementi decorativi in ​​pelle, tutte caratterizzate dalla loro eccellente qualità manifatturiera.

Il suo passo successivo, nel 2013, è stato il lancio della sua azienda di design personale, dedicata alle scarpe da donna basato su una forte ispirazione milanese senza dimenticare l’esperienza acquisita a Parigi.

Russo ha aperto la sua bottega nei pressi del Palazzo Reale nel cuore elegante della città, adottando due premesse essenziali della sua visione creativa: autenticità e valori personali.

Attraverso l’artigianato e il rispetto della tradizione, l’artista ha iniziato un viaggio nuovo e insolito dove il lavoro era tutto, utilizzando riferimenti espliciti a figure leggendarie. Ha realizzato scarpe per artisti che hanno lasciato un segno indelebile nella storia della moda del secolo scorso.

Il genio italiano ha creato un laboratorio che è diventato un luogo per creare ma anche uno spazio ideale per lavorare e vendere la sua ambita merce.

Russo ha avviato una nuova relazione con i suoi clienti, fornendo un dialogo più stretto tra se stesso e le donne per cui lavora, tutte all’interno dello stesso tetto.

A tal fine, ha concentrato la ricerca stilistica su poche forme senza tempo con caratteristiche molto chiare: femminilità, eleganza e sperimentazione.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.