Sindrome compartimentale da sforzo cronico

Reading Time: 1 minute read

La sindrome compartimentale da sforzo cronico è una rara condizione indotta dall’ esercizio fisico, che provoca dolore, gonfiore e talvolta anche la disabilità nei muscoli affetti.

Chiunque può sviluppare la sindrome compartimentale da sforzo, ma è più comune negli atleti che partecipano a sport che comportano movimenti ripetitivi, come la corsa, camminata veloce, ciclismo e nuoto. La sindrome compartimentale da sforzo è talvolta chiamata sindrome compartimentale cronica o indotta da esercizio fisico.

Il dolore e gli altri sintomi associati alla sindrome compartimentale da sforzo cronico possono essere caratterizzati da:

Dolorante, bruciore o crampi nell’arto interessato, di solito la parte inferiore della gamba, ma a volte la coscia, parte superiore del braccio, dell’avambraccio o della mano.

Senso di oppressione nell’arto interessato
Intorpidimento o formicolio dell’arto interessato
La debolezza dell’arto interessato.

Intorpidimenti e ipofunzionalità nei casi più gravi
Occasionalmente, gonfiore di stomaco come risultato di una ernia muscolare.

Il dolore cronico segue in genere questo modello:

Inizia subito dopo l’allenamento nell’arto interessato
Peggiora progressivamente fino a quando ci si allena.

Si interrompe entro 15-30 minuti dopo che si cessa l’attività.

Nel corso del tempo, il dolore può cominciare a persistere più a lungo anche dopo l’esercizio,e perdurare per un giorno o due. Fare una pausa completa dagli allenamenti, può alleviare i sintomi, ma di solito solo temporaneamente.

informazionimediche.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.