Siria, Gli elicotteri russi sbarcano nella base americana abbandonata

Reading Time: 1 minute read

Tre elicotteri militari russi sono sbarcati nell’aerodromo militare di Tabqa in Siria che gli Stati Uniti hanno abbandonato all’inizio di questo mese, secondo quanto riferito dai media russi.

Due elicotteri militari russi Mi-8 e un elicottero Mi-35 sono atterrati nell’aeroporto di Tabqa, secondo i filmati pubblicati dal canale televisivo russo Zvezda gestito dal Ministero della Difesa.

Le forze governative siriane hanno preso il controllo del campo d’aviazione la scorsa settimana quando le forze della coalizione a guida statunitense hanno lasciato la base come parte del ritiro delle truppe statunitensi dalla Siria settentrionale. L’aerodromo era stato catturato nel 2017 dalle forze curde appoggiate dagli USA dal gruppo terroristico dello Stato islamico.

L’aerodromo altamente danneggiato si è aperto per la prima volta in sei anni, ha detto il canale, aggiungendo che è un “momento storico”.

L’aeroporto di Tabqa è un corridoio aereo in posizione strategica che collega le principali città siriane settentrionali di Aleppo, Deir ez-Zor e Raqqa”, ha riferito Zvezda .

Tabqa è l’ultima posizione detenuta dagli Stati Uniti ora controllata da forze siriane o russe sostenute dalla Russia.

.::.
themoscowtimes.com

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.