Sri Lanka, report sul disastro ambientale causato da sversamento carburante

Reading Time: 1 minute read

Il 20 maggio 2021, una nave portacontainer di Singapore X-Press Pearl aveva preso fuoco nel Mar delle Laccadive , a 18 chilometri al largo della costa occidentale dello Sri Lanka, vicino alla capitale Colombo.

Dopo una settimana di sforzi antincendio, la nave è stata dichiarata una perdita totale e ha iniziato ad affondare rilasciando detriti bruciati.

La X-Press Pearl trasportava 1.486 contenitori di prodotti chimici e cosmetici, inclusi 28 contenitori di pellet di plastica e 25 tonnellate di acido nitrico e idrossido di sodio estremamente combustibili, caricati da un porto del Gujarat, in India.

Oltre ai detriti bruciati, minaccia anche una fuoriuscita di petrolio poiché la nave aveva più di 300 tonnellate di carburante nei suoi serbatoi.

Si sono sentite esplosioni mentre la nave bruciava nel fuoco nelle ultime due settimane e i detriti bruciati e i residui di petrolio hanno già causato ingenti danni alla vicina costa dello Sri Lanka. L’entità dei danni lo rende uno dei peggiori disastri ambientali dello Sri Lanka .

La marina dello Sri Lanka ha salvato 25 membri dell’equipaggio dalla nave da carico dopo che le esplosioni hanno strappato sezioni. La marina indiana ha aiutato a controllare lo scoppio dell’incendio.

Ondate di microplastiche e detriti carbonizzati dalla nave in fiamme hanno già raggiunto le vicine spiagge popolari di Negombo nelle ultime due settimane.

Le autorità dello Sri Lanka hanno vietato la pesca su un tratto di costa di 80 chilometri che ha colpito oltre 5000 pescherecci e da loro dipendeva il sostentamento dei pescatori.

L’organizzazione per la conservazione ambientale dello Sri Lanka, i Pearl Protectors, ha twittato regolarmente aggiornamenti sul disastro.

Le autorità dello Sri Lanka stanno elaborando strategie per mitigare i danni ambientali e hanno avviato un’indagine sulle cause dell’incidente.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.