Stati Uniti rimuovono restrizioni viaggio imposte ai diplomatici pakistani

Reading Time: 1 minute read

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha annunciato di rimuovere le restrizioni di viaggio imposte ai diplomatici pakistani con sede in America più di un anno fa, secondo un rapporto dei media giovedì.

Il Dipartimento di Stato americano ha confermato lo sviluppo di The News International mercoledì, mentre i controlli di viaggio venivano rimossi dal personale diplomatico pakistano assegnato all’ambasciata pakistana a Washington DC e ai loro familiari a carico.

Il Dipartimento ha dichiarato: “Il governo del Pakistan ha ricambiato con una misura simile in relazione al nostro personale diplomatico assegnato alla nostra ambasciata e consolati in Pakistan.

“Entrambe le parti sono impegnate in un rinnovato sforzo per rimuovere gli impedimenti nelle nostre rispettive missioni diplomatiche in linea con le norme internazionali”.

L’annuncio arriva dopo che il primo ministro Imran Khan ha visitato gli Stati Uniti il ​​mese scorso, dove ha avuto lunghi incontri con il presidente Trump e altri funzionari di alto livello e ha discusso questioni di reciproco interesse.

Entrambi i paesi hanno imposto limiti di movimento a maggio del 2018.

Ai diplomatici pakistani è stato chiesto di non viaggiare al di fuori di un raggio di 25 miglia intorno alla città senza approvazione.

Fonte
India.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.