Stati Uniti, Rivolte: Trump si prepara a schierare esercito

Reading Time: 1 minute read

Gli ordini di preparazione sono stati inviati verbalmente venerdì, dopo che il presidente Donald Trump ha chiesto al segretario alla Difesa Mark Esper le opzioni militari per aiutare a reprimere i disordini a Minneapolis dopo che le proteste sono cadute in saccheggi e incendi in alcune parti della città.

Trump ha fatto la richiesta di una telefonata dall’ufficio ovale giovedì sera che includeva Esper, il consigliere per la sicurezza nazionale Robert O’Brien e molti altri.

Il presidente ha chiesto a Esper opzioni di spiegamento rapido se le proteste di Minneapolis continuassero a perdere il controllo, secondo una delle persone, alto funzionario del Pentagono che era in servizio.

Ai soldati di Fort Bragg nella Carolina del Nord e Fort Drum a New York è stato ordinato di essere pronti a schierarsi entro quattro ore se chiamati, secondo tre persone con conoscenza diretta degli ordini. Ai soldati di Fort Carson, in Colorado, e di Fort Riley in Kansas è stato detto di essere pronti entro 24 ore.

Fonte tradotta : prisonplanet.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.