Stivali per drivers ispirati alla Pagani Huayra Roadster

Reading Time: 1 minute read

Il Roadster Driving Boot, come si chiama questa bellissima cosa, è nato dopo due anni di collaborazione tra il produttore di super auto italiane Pagani Automobili e il produttore di calzature di punta Piloti Inc. Questi stivali in edizione limitata sono realizzati a mano in Italia e festeggiano passione per il design di alta gamma e l’innovazione tecnologica dei due marchi.

Gli stivali sono una superba combinazione di pelle a grana grossa, fibra di carbonio CX6 e hardware in alluminio anodizzato inciso al laser + CNC. Sono lisci e lussuosi e probabilmente sono la combinazione perfetta per la Pagani Huayra. Il look and feel della super car è rappresentato da diverse caratteristiche dello stivale di guida di lusso. C’è anche un pannello pieghevole in fibra di carbonio per ridurre il peso e aumentare la forza dello stivale, con un flex a quattro vie realizzato per seguire ogni mossa e passo del piede del guidatore.

Tra gli altri dettagli interessanti, lo stivale viene fornito con l’iconico emblema di scarico a 4 tubi di Pagani, l’ammortizzazione a basso profilo nell’avampiede che aiuta a sentire meglio il pedale e la tecnologia brevettata Roll Control 2.0 per tallone e cuscino.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.