Stockholm Fashion Week bandisce pellicce e pelli esotiche dalle passerelle

Reading Time: 2 minutes read

Nel 2019, la semestrale Stockholm Fashion Week è stata annullata a causa di “grandi sfide” nel soddisfare le richieste di abbigliamento più sostenibile e innovativo. Lo spettacolo è tornato la scorsa settimana come evento virtuale durante la pandemia COVID-19, ora completamente priva di pellicce e pelli esotiche.

Per tre giorni, la Stockholm Fashion Week ha messo in luce marchi e designer svedesi. La Swedish Fashion Association, il nuovo organizzatore dell’evento, ha annunciato il divieto, risultato degli sforzi della campagna dell’organizzazione internazionale per i diritti degli animali, PETA (People for the Ethical Treatment of Animals).

La principessa ereditaria Vittoria di Svezia ha aperto l’evento dalla sua casa all’Haga Palace, definendosi una “orgogliosa indossatrice della moda svedese”.

Nel suo discorso, la Principessa ereditaria ha sottolineato l’importanza di creare un’industria della moda più sostenibile: “ Ora, con le sfide che ci attendono, non sono solo i vestiti che produci a dover essere innovativi; ma come li fai e come vengono venduti, distribuiti, indossati e alla fine riciclati. ”

L’industria della pelliccia è stata criticata non solo per il trattamento degli animali, ma anche per il suo impatto ambientale. Uno studio del 2011 sugli allevamenti di pellicce di visone della società di consulenza ambientale CE Delft ha rilevato che la pelliccia ha un impatto ambientale maggiore rispetto ad altri tessuti, tra cui cotone, acrilico e poliestere.

La pelliccia sintetica è spesso realizzata con questi ultimi due materiali. Secondo lo studio, una pelliccia di visone ha un impatto maggiore di cinque pellicce sintetiche. Lo studio ha analizzato 18 fattori, dal mangime per gli animali alle sostanze chimiche utilizzate per la lavorazione della pelliccia.

La pandemia COVID-19 ha rivelato che gli allevamenti di animali da pelliccia possono anche rappresentare un pericolo per la salute pubblica. Due allevamenti di animali da pelliccia olandesi hanno avuto un’epidemia ad aprile. Gli esperti hanno scoperto che i visoni sono stati prima esposti al virus attraverso gli esseri umani infetti prima di trasmettere il virus agli esseri umani.

I Paesi Bassi sono uno dei principali esportatori mondiali di pellicce di visone per cappotti e rifiniture. Gli allevamenti hanno abbattuto più di 500.000 visoni a seguito dell’epidemia. NPR riferisce che a giugno il virus si era diffuso in 17 allevamenti. I visoni, che sono creature solitarie e territoriali, sono tenuti in anguste gabbie metalliche. La natura delle aziende agricole facilita la diffusione del virus.

La Stockholm Fashion Week non è la prima nel settore a non indossare pellicce. Diversi eventi, tra cui la settimana della moda di Londra , la settimana della moda di Helsinki, la settimana della moda di Amsterdam e la settimana della moda di Oslo hanno vietato la pelliccia.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.