Thailandia approva $1 miliardo in progetti di investimenti esteri

Reading Time: 1 minute read

Il Board of Investment (BOI) thailandese ha annunciato i quattro progetti di investimento approvati per un valore di quasi $ 1 miliardo. I progetti di investimento esteri provengono dal Giappone, da Taiwan e da Singapore.

Le approvazioni arrivano mentre la Thailandia si sforza di corteggiare gli investitori stranieri, cercando di evitare le conseguenze della guerra commerciale USA-Cina.

I progetti ammontano a $ 927 milioni, ha detto venerdì l’agenzia governativa del Board of Investment (BOI). La più grande è una joint venture da $ 606 tra società tailandesi, giapponesi e taiwanesi. L’impresa produrrà materiali termoplastici per automobili ed elettronica.

All’inizio di questo mese, il governo thailandese ha annunciato un pacchetto di ricollocazione fiscale per attrarre le società straniere, progettato per attirare le compagnie straniere a spostare la produzione a causa dell’intensificarsi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina.

Il regime offre una riduzione dell’imposta sul reddito delle società del 50% per altri cinque anni per coloro che si applicano entro il 2020. Tuttavia richiede che a $ 32 milioni di investimenti reali vengano distribuiti entro il 2021.

La Thailandia, la seconda economia del sud-est asiatico, mira ad approvare progetti di investimento per un valore di 24 miliardi di dollari per il 2019. Lo scorso anno ha approvato investimenti esteri per un valore di 23 miliardi di dollari.

“Molte aziende colpite dalla guerra commerciale sono alla ricerca di nuove sedi”, ha detto a Reuters il segretario generale della BOI, Duangjai Asawachintachit . Aggiungendo che stavano ottenendo più interesse da Cina, Taiwan e Corea del Sud. Ciò rappresenta un’opportunità per la Thailandia, ha affermato.

La BOI ha anche introdotto altri incentivi nel tentativo di aumentare il lavoro delle competenze della forza lavoro. Duangjai ha aggiunto che le aziende che gestiscono programmi di formazione o istituiscono accademie aziendali ricevono esenzioni fiscali. Questi incentivi sono rivolti a 10 settori, tra cui aviazione, servizi medici e robotica.

Fonte
ctnews.com

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.