2 Dicembre 2018

PMComunicazione©

Informare, comunicare, diffondere, condividere…

TREK CHECKPOINT, BREVE PROVA SU STRADA

2 min read
Condividi nei social

Reading Time: 2 minutes read

Trek ci ha equipaggiato con il Checkpoint SL6 per un giro sulle strade di casa e sullo sporco qui a Boulder, in Colorado. Ciò significava un sacco di arrampicata sulla bici da 19.33 sterline.

Sulla salita fuori città, il Checkpoint ha affermato le sue radici su strada / ciclocross. Va abbastanza bene sul marciapiede, ma quelle grandi gomme ti rallentano notevolmente. Questa è la natura di tutte le bici di ghiaia, non solo il Checkpoint. Ciò che distingue il Checkpoint è la sua geometria aggressiva: è quasi come un ciclista su strada. Quindi, mentre le grandi gomme potrebbero rallentarti, nient’altro lo farà.

Nello stesso tema su strada-gara-più, il posto di blocco gestisce con sicurezza strade sterrate e salite dalla sella. L’unico posto in cui aveva bisogno di un bel po ‘di musking era sulle discese di pavimentazione ad alta velocità, che è, ancora una volta, da aspettarsi date le gomme ad alto volume. Il Checkpoint sembrava essere a casa discendere su strade sterrate. È stato facile immergersi in curve strette con fiducia. Sei limitato dal battistrada qui.

Il disaccoppiatore IsoSpeed ​​di Trek non è nuovo o riprogettato. Fondamentalmente è adottato da Trek’s CX racer, il Boone, e se hai cavalcato quella bici, sai cosa aspettarti. Se non lo hai, aspettati un mucchio di conformità. Potrebbe sembrare un eccesso di conformità se vieni proiettato sul marciapiede per lunghi tratti. Nonostante la penalizzazione extra, sarebbe bello avere la possibilità di regolare il disaccoppiatore posteriore come possibile sulla Domane e sulla ghiaia Domane – per motivi di versatilità.

Fortunatamente, il Checkpoint non cade nelle trappole di ghiaia comuni: geometrie troppo pigre, telaio e forcella troppo pesanti, o componenti e caratteristiche extra a fini di differenziazione piuttosto che per migliorare la guida. Ha un cuore di ghiaia, ma Trek capisce che non tutti i ciclisti sono interessati a perdere le prestazioni per il gusto di portare più attrezzatura.

Inoltre, con build multiple sotto i $ 3,000, il Checkpoint dovrebbe fare appello ai rider di ghiaia che sanno che abuseranno della loro attrezzatura o dei principianti che non vogliono rompere la banca.

Non abbiamo ancora avuto l’opportunità di aggiungere pneumatici più grandi o molti attrezzi, ma da Trek arrivano borse e scaffalature per poter avere un’idea delle sue capacità a lungo raggio e potenziate. Resta sintonizzato per una revisione a lungo termine nei prossimi mesi.