6,2 mln dollari per opera ‘Armonía’ del pittore Remedios Varo

Reading Time: 1 minute read

L’enigmatica opera ‘Armonía’ (Autoritratto suggestivo) del pittore surrealista Remedios Varo , ha stabilito un record essendo stata venduta per 6,2 milioni di dollari a un’asta.

Secondo la casa d’aste Sotheby’s, il dipinto dell’artista spagnolo è stato venduto dopo una lunga battaglia di offerte e il risultato ha oscurato, di gran lunga, l’alta stima della prevendita.

L’opera a olio fa parte della collezione “The Spirit of the Avant-Garde: Modern and Surreal Masterpieces from an Important Heritage”, dalla casa d’aste britannica.

In precedenza apparteneva alla galleria “Arvil” di Città del Messico, specializzata nell’arte messicana del secolo scorso e i cui artisti includono anche Diego Rivera , Frida Kahlo , José Clemente Orozco , Carlos Mérida e Francisco Toledo .

Successivamente fece parte della galleria “Jack Mondlak” di New York, per essere messa all’asta da “Christie’s” nel maggio 1988, prima di andare alla collezione di Sotheby’s.

Le vendite sono state guidate da “The Ginny Williams Collection”, “The Collection of Harry W. and Mary Margaret Anderson” e “The Vanguard Spirit: Modern and Surreallist Masterworks from an Important Estate”.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.