Volkswagen presenta programma Transform 2025+

Reading Time: 1 minute read

Il riorientamento del marchio Volkswagen avverrà in tre fasi. Nella prima fase, fino al 2020, il marchio ristrutturerà completamente il suo core business e completerà una trasformazione dell’intera catena del valore. Allo stesso tempo, la società svilupperà nuove competenze. Nella seconda fase, fino al 2025, Volkswagen intende assumere la leadership nella mobilità elettrica.
In questa fase, la strategia è quella di raggiungere una più ampia base di reddito, ad esempio attraverso nuovi servizi di mobilità. Inoltre, l’obiettivo del costruttore sarà quello di raggiungere una posizione di leadership nella mobilità nel 2030.
Volkswagen ha anche priorità per diventare leader nella connettività e, per questo, il marchio svilupperà la propria piattaforma digitale.
Volkswagen ha indicato che uno dei passaggi chiave verso la redditività che garantisce il futuro del marchio sarà il patto per il futuro presentato il 18 novembre.
In particolare, dicono, il patto per il futuro avrà un impatto positivo sui benefici di 3.700 milioni di euro all’anno nel 2020; di questi, 3.000 milioni di euro saranno forniti dagli stabilimenti tedeschi.
Nei prossimi anni, il marchio Volkswagen manterrà investimenti stabili di quasi 4.500 milioni di euro.
Fonte

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.