Venduta la Rolls-Royce Silver Cloud, era nella collezione di Sir Winston Churchill

Reading Time: 1 minute read

Mezzo secolo ha accolto le figure di spicco della città e dei suoi dintorni e, dopo averne annunciato la chiusura definitiva, Sir Winston Churchill’s ha annunciato che la Rolls-Royce Silver Cloud è stata venduta per 1 milione 601mila 600 pesos, appartenenti alla collezione del ristorante tramite Morton Auctions .

Visto il successo della prima asta della collezione del ristorante di Sir Winston Churchill, in cui sono stati venduti tutti i lotti in catalogo, è stata programmata una seconda asta guidata dall’auto di lusso del 1958 color crema , 6 cilindri e cambio automatico, che era uno dei beniamini di Raymundo Fernández, proprietario del ristorante.

Nei saloni di Sir Winston Churchill si tenevano celebrazioni, affari e riunioni con deliziosi piatti in stile britannico e arredi eleganti.

Tra i suoi piatti più applauditi c’erano le costolette di roast beef servite con Yorkshire pudding e la bistecca alla Wellington con salsa di spugnole.

Tutti gli oggetti che facevano parte della proprietà come porcellane, tovaglie, opere d’arte, posate e persino il carretto dei dolci sono stati messi all’asta tramite Morton.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.