Kazakistan invita investitori da Slovacchia e Ungheria a collaborare

Reading Time: 1 minute read

Il ministro degli Affari esteri del Kazakistan Mukhtar Tleuberdi ha compiuto una visita ufficiale in Slovacchia e Ungheria. Durante il viaggio, il ministro degli Esteri kazako ha tenuto una serie di incontri con le principali aziende locali.

Agli incontri hanno partecipato anche i rappresentanti delle ambasciate del Kazakistan, il Comitato per gli investimenti del Ministero degli affari esteri del Kazakistan e la società nazionale di promozione degli investimenti Kazakh Invest, riferisce Trend citando Kabar .

A seguito dell’incontro con i rappresentanti di Tungsgram Operations Kft, l’azienda ha manifestato interesse a realizzare un progetto per la realizzazione di un impianto per la produzione di apparecchi di illuminazione stradale a LED.

L’azienda ungherese ha anche presentato le possibilità di implementare l’illuminazione SMART utilizzando le tecnologie 5G.

Durante le trattative con ColosseoEAS, una società internazionale con sede a Bratislava, in Slovacchia, le parti hanno discusso le attuali attività degli investitori in Kazakistan. Pertanto, gli investitori stanno negoziando e implementando una serie di progetti PPP per la ricostruzione di diversi impianti sportivi nelle città del Kazakistan.

Gli investitori slovacchi prevedono inoltre di iniziare a lavorare su un progetto per la produzione di pannelli LED a Nur-Sultan. Si sono inoltre svolte trattative con le società Heneken, CEIT, DB Biotech, UBM Group e altre.

Le aziende stanno valutando l’implementazione di progetti per creare anticorpi per il riconoscimento e la diagnosi delle cellule tumorali nella fase iniziale, la produzione di batterie elettriche, mangimi, nonché lo studio delle migliori pratiche nell’implementazione dell’automazione e della digitalizzazione nell’industria automobilistica.

Il potenziale di investimento del Kazakistan è stato presentato alle imprese straniere. Costruzione di macchinari, industria della difesa, sviluppo di infrastrutture, agroalimentare, prodotti farmaceutici, tecnologie digitali avanzate e introduzione di elementi di Industria 4.0 sono stati identificati come aree promettenti di cooperazione economica.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.