5 luoghi in cui la vita prosegue “normalmente” durante la pandemia di coronavirus

Reading Time: 1 minute read

Al Polo Sud, nello spazio, sul fondo dell’oceano; con metà del mondo sotto blocco, ci sono solo pochi posti in cui la vita continua normalmente nonostante la pandemia di coronavirus.

Stazione spaziale internazionale (ISS)

Un buon 400 chilometri si trova tra l’ISS e la superficie della Terra – abbastanza lontano da sfuggire alle grinfie del coronavirus che ora ha raggiunto la maggior parte del globo. Ma anche gli astronauti hanno dovuto prendere precauzioni. Giovedì tre astronauti si sono fatti strada dalla Terra alla stazione spaziale. Prima del lancio sono stati tenuti in stretto isolamento per evitare di portare il virus con sé.

Antartide

I residenti della stazione di ricerca tedesca Neumayer III sull’Antartide non devono preoccuparsi di contrarre il coronavirus. Nove scienziati stanno attualmente trascorrendo l’inverno lì e sono destinati a rimanere tagliati fuori dal mondo fino alla fine di ottobre, quando saranno alleviati da una serie di nuovi membri dell’equipaggio.

Sottomarini nucleari

Alle nazioni non piace far sapere dove e quando mettono in mare i loro sottomarini nucleari. Ma ce ne sono molti in qualsiasi momento in acqua, i loro periodi di navigazione sono limitati solo dalle forniture che possono trasportare. E, siccome gli equipaggi sono spesso risparmiati nell’udire cattive notizie per motivi psicologici durante le missioni, potrebbero persino esserci sottotitoli che non hanno ancora sentito parlare del coronavirus.

Yacht privati

Secondo quanto riferito, la notizia della pandemia ha mandato i super ricchi a arrampicarsi sui loro superyacht. Il piano è semplice: rifornire la nave di lusso e ormeggiarla in un’insenatura pittoresca, preferibilmente al largo di un’isola di proprietà privata. L’unico problema è dover aspettare due settimane per vedere se l’equipaggio obbligatorio è effettivamente privo di virus.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.