I giornalisti egiziani lanciano l’iniziativa “Let Nile Flow”

Reading Time: 1 minute read

Un gruppo di giornalisti egiziani ha lanciato un’iniziativa, prima nel suo genere, per sostenere l’Egitto nei suoi prolungati negoziati sulla Grande diga etiope del Rinascimento (GERD) .

Intitolata “Let Nile Flow”, l’iniziativa mira a rivelare i pericoli di GERD sull’Egitto e affrontare le voci diffuse sulla diga, che potrebbero avere un impatto negativo sull’Egitto.

L’iniziativa si basa sul ruolo sociale dei fondatori nei confronti della crisi, sottolineando che i tre paesi non hanno raggiunto un accordo nel corso di un decennio tra guerre egiziane su qualsiasi azione unilaterale intrapresa dall’Etiopia per riempire la diga.

Vale la pena notare che specialisti ed esperti internazionali hanno aderito all’iniziativa per seguire con precisione gli sviluppi dei negoziati GERD per spiegare le minacce della diga in arabo, francese, inglese e swahili.

Puoi seguire l’iniziativa sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/Let-Nile-Flow-101031128345477

Alla luce delle crescenti sfide idriche che affliggono il paese a valle, GERD rappresenta una grave minaccia e sta gravemente danneggiando tutti i settori agricolo, economico, ambientale e sociale, una questione che sta minacciando la vita di 100 milioni di persone in Egitto mettendo in pericolo la loro sorgente di sostentamento.

Fonti

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.