Bugatti of the high Seas, Nemesis One

Reading Time: 1 minute read

Il “Nemesis One” sta raccogliendo riconoscimenti come primo aliscafo di lusso ad alta velocità al mondo . È tutto pronto per cambiare il volto dei multiscafi da crociera ad alte prestazioni, poiché questo lussuoso catamarano sarà in grado di sollevarsi dall’acqua per raggiungere una velocità elevata di oltre 50 nodi.

Nemesis Yachts ha debuttato il suo rivoluzionario design futuristico catamarano aliscafo da 332 piedi che ridefinisce una nave a vela convenzionale, con le sue incredibili caratteristiche tecnologicamente avanzate.

La vela alare “Oceanwings” promette di mantenere i requisiti dell’equipaggio al minimo assoluto poiché le ali regolano automaticamente l’angolo di attacco, camber e torsione, eliminando qualsiasi necessità di regolazione manuale della vela.

Il Nemesis One interamente in fibra di carbonio ha una straordinaria atmosfera futuristica che non toglie gli interni confortevoli.

I progettisti hanno incorporato controlli idraulici ed elettrici all’avanguardia per tirare le cime o manovrare le vele.

Nemesis One sarà equipaggiato con l’ultima generazione di sensori intelligenti LiDar (radar laser), che catturano con precisione l’ambiente circostante degli yacht, ovvero lo stato del mare corrente e fattori come l’altezza delle onde, la forma,ecc.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.