Corea del Sud, Semiconduttori: Investimenti da 450 miliardi di dollari

Reading Time: 1 minute read

L’annuncio della Corea del Sud all’inizio di questo mese di un piano per spendere 450 miliardi di dollari USA nei prossimi dieci anni per nuove capacità di produzione di semiconduttori è un esempio emblematico. L’iniziativa è solo una delle serie di piani e promesse per la creazione di chip dalle maggiori economie del mondo e dalle loro major residenti di semiconduttori.

Tra dieci anni, “lo stato di superpotenza sarà definito dalla capacità di produrre semiconduttori”, afferma. Bharat Kapoor, partner principale, Americhe, nella pratica high-tech della società globale di consulenza strategica e gestionale, Kearney.

Tuttavia, la maggior parte di questi sono prodotti di memoria: DRAM e memoria flash NAND. Il nuovo piano mira invece a rafforzare la capacità di fonderia di chip logici avanzati della nazione.

Samsung gestisce già un servizio di fonderia con capacità tecnologiche alla pari con il leader mondiale TSMC, ma non ha il volume di TSMC.

Samsung ha registrato il 17 percento delle entrate globali di fonderia da 85 miliardi di dollari del 2020 rispetto al 54 percento di TSMC. Anche SK Hynix ha alcune fonderie ma quelle strutture sono molto meno avanzate.

Il piano sudcoreano segue gli annunci di iniziative ancora embrionali da parte dell’Unione Europea e del Stati Uniti tra gli altri.

Lo scorso dicembre le nazioni dell’UE hanno concordato di rafforzare il tempo di produzione di chip e di passare alla tecnologia a 2 nanometri.

Gli Stati Uniti hanno fatto i loro primi passi a gennaio, autorizzando incentivi finanziari per un’ampia base di produzione di chip, tra cui imballaggi avanzati, test e assemblaggio.

Sono in discussione piani per il finanziamento di tale iniziativa al costo di circa $ 50 miliardi, possibilmente come parte di una più ampia fattura infrastrutturale in lavorazione.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.