Unicredit riduce la sua presenza in Turchia

Reading Time: 1 minute read

La banca italiana sta lasciando la joint venture KFS con la turca Koc Holding, che in precedenza controllava la Yapi Kredi Bank. Allo stesso tempo Unicredit ha ridotto la partecipazione in Yapi Kredi al 31,93%, mentre la Koc Holding ha aumentato la propria partecipazione al 49,9%, come annunciato dalla banca nel fine settimana.

La restante quota del 18% in Yapi Kredi rimane quotata alla Borsa di Istanbul. Unicredit e Koc Holding detengono ciascuna una partecipazione del 50% nella joint venture KFS. Ciò controllava una partecipazione del 72% nella capitale di Yapi Kredi.

In base all’accordo, Koc Holding diventerà l’unico azionista di KFS, fondata nel 2002. Quest’ultimo consegnerà una quota del 31,93 percento di Yapi Kredi a Unicredit. Un’ulteriore quota del 9,02% in Yapi Kredi sarà trasferita da KFS a Koc Holding.

Il business fa parte della strategia Unicredit per semplificare la struttura aziendale.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.