[Aerospace] Nuovo e futuristico concetto eVTOL

Reading Time: 2 minutes read

Il mondo degli eVTOL è pieno di design accattivanti e sistemi fantasiosi, ma il concetto rilasciato questa estate da CycloTech potrebbe stabilire un nuovo standard, poiché utilizza quella che dice essere una tecnologia unica nel settore dell’aviazione.

Il Cyclogyro dell’azienda, una rielaborazione di un’elica marina Voith-Schneider per l’uso in aria, fornisce non solo il decollo e l’atterraggio verticali, ma anche la manovrabilità omnidirezionale e la capacità di volo in avanti che si è dimostrata più efficiente durante la galleria del vento interna test.

Un paio di eliche Voith Schneider consentono alle navi di muoversi in quasi tutte le direzioni e persino di mantenere una posizione o virare entro la propria lunghezza, il che ha un evidente fascino per gli aerei.

Tuttavia, nessuno ha sviluppato con successo una versione adatta per l’aviazione. CycloTech ha stabilito prototipi funzionanti utilizzando compositi ultraleggeri e ad alta resistenza per aiutare a generare gli alti regimi necessari e per resistere alle forze ad alta velocità.

Al centro, il Cyclogyro ha quattro ali attaccate a un mozzo centrale. Manipolando la posizione del mozzo rispetto al centro di rotazione, le ali cambiano l’angolo di inclinazione e creano spinta, e poiché il mozzo può muoversi di 360 ° attorno all’asse, il sistema può creare una forza quasi istantanea in qualsiasi direzione.

Oltre a una maggiore efficienza, il sistema utilizza anche meno spazio, il che aumenta la manovrabilità e riduce le esigenze di decollo e atterraggio.

CycloTech sta lavorando a un altro ciclo di aggiustamenti volti a ridurre il peso e aggiungere spinta, ma afferma che l’obiettivo è di avere un modello dimostrativo da 175 libbre entro la fine del 2020.

L’azienda prevede una serie di applicazioni, dal soccorso di emergenza alla riparazione delle condutture e si prevede che, un primo progetto di aerotaxi, avrà un’autonomia compresa tra 25 e 90 miglia e costi circa il 20% in meno rispetto ai progetti ad ala fissa o elicotteri analizzati nello studio Vahana di Airbus . CycloTech stima di poter disporre di un aerotaxi in circa cinque anni.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.