Covid-19, In sperimentazione spray nasale ossido di azoto (NONS)

Reading Time: 1 minute read

L’uso di uno spray nasale per somministrare farmaci salvavita non è un’idea nuova nella ricerca sulla terapia COVID-19. Alcuni team stanno esaminando spray per distribuire interferone , molecole sintetiche , nanobodies o un lipopeptide antivirale che potrebbe bloccare il virus, e alcuni stanno testando vaccini nasali per COVID-19 .

Le campagne sui vaccini si stanno diffondendo in tutto il mondo, ma i vaccini non faranno molto bene alle migliaia di persone che continueranno a essere infettate nelle settimane e nei mesi a venire.

Lo spray utilizza l’ossido nitrico (NO), una nanomolecola che ha un effetto diretto sul virus SARS-CoV-2, secondo i ricercatori.

La molecola è identica alla molecola di ossido nitrico usata per trattare l’ipertensione polmonare (sindrome del bambino blu).

Il trattamento NONS dovrebbe uccidere il virus nelle vie aeree superiori e impedirne l’incubazione e la diffusione ai polmoni.

Una azienda ha collaborato con St. Peter’s Hospitals NHS Foundation Trust nel Surrey e Berkshire e Surrey Pathology Services per lo studio, annunciando i risultati della Fase 2.

La maggior parte dei pazienti è stata infettata dalla variante britannica che è stata dominante nel paese per diversi mesi.

Il farmaco è stato utilizzato in uno studio clinico randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo che includeva 79 casi confermati di COVID-19.

Lo spray nasale ha ridotto la carica virale del 95% nelle prime 24 ore e del 99% entro 72 ore.

Lo studio ha anche concluso che la NONS ha accelerato la clearance del virus di un fattore 16 volte rispetto al placebo “e presenta prove a sostegno dell’uso di emergenza della NONS per la prevenzione o il trattamento di pazienti con SARS-CoV-2 recente o accertata. Infezione da RNA durante questa pandemia di COVID-19. ” Riducendo la carica virale, NONS ha dimostrato di poter ridurre anche l’infettività, secondo il comunicato stampa.

Fonti indicate nel testo

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.