Il Portogallo perde lo status di lista verde green

Reading Time: 1 minute read

Le azioni delle compagnie aeree sono scivolate dopo la notizia che il Portogallo aveva perso il suo status di lista verde nel Regno Unito mentre non ci sarebbero state nuove aggiunte ai luoghi che le persone possono visitare senza quarantena.

Gli analisti hanno affermato che, se confermata, la rimozione del Portogallo sarebbe un duro colpo per le compagnie aeree europee come EasyJet PLC e Ryanair PLC.

Il proprietario di British Airways IAG, nel frattempo, aveva supplicato il governo di includere gli Stati Uniti nella lista verde per riavviare le sue redditizie rotte di viaggio d’affari.

Secondo la BBC, tuttavia, il Portogallo sarà declassato all’ambra rimuovendo l’unica grande destinazione turistica del Regno Unito libera dalla quarantena.

I viaggi di vacanza, in teoria, sono ripresi il 17 maggio, ma Israele, Islanda , Australia e Nuova Zelanda sono stati gli unici altri importanti luoghi di vacanza nella lista verde e i paesi antipodi non consentono i visitatori del Regno Unito.

L’Europa meridionale a luglio e agosto è una destinazione turistica chiave per i britannici e invece di ulteriori restrizioni le compagnie aeree avevano chiesto una riduzione dei requisiti come i test PCR per luoghi come Spagna e Grecia.

Spagna, Francia, Italia e Stati Uniti sono nella lista ambra, ma i rapporti oggi suggeriscono che più paesi verranno aggiunti alla lista rossa, il che significa che chiunque torni nel Regno Unito dovrà rimanere in un hotel, in quarantena, per quasi due settimane.

Il primo ministro Boris Johnson aveva avvertito che non avrebbe esitato a declassare i paesi se questo fosse stato opportuno.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.