[Sport – MTB] Settembre è il tempo dei trail con stile

Reading Time: 2 minutes read

Ogni nuovo anno, i più grandi proprietari del settore presentano le loro piattaforme aggiornate. Le ultime e più grandi tecnologie, componenti e innovazioni vengono messe in evidenza ben prima che i ciclisti inizino a tornare sulle loro montagne preferite, offrendo la promessa di una nuova esperienza fresca, linee ben curate e una progressione ancora maggiore.

Ma se non ti soffermi sull ‘“avanguardia” del ciclismo contemporaneo, sarai felice di sapere che le piattaforme dell’anno precedente non sono necessariamente antiquate. Ciò significa che sarai in grado di prepararti per la prossima stagione con una moto nuova di zecca che si esibirà con il meglio di loro.

Di seguito, abbiamo selezionato alcune biciclette che riteniamo avere un perfetto equilibrio tra i modelli Downhill, Enduro, Cross-Country e Technical Trail per darti un’idea migliore di cosa potresti cercare, quali bici si comportano meglio sul terreno che preferisci e da dove iniziare se sei un principiante, un ciclista di livello medio o professionista.

1. La linea Giant’s Trance è stata un pilastro nel settore della mountain bike per un bel po ‘di tempo ed essendo una delle offerte più convenienti in circolazione, è un ottimo ciclo entry-level per coloro che stanno immergendo i piedi nello sport. Le sospensioni tecniche sono 115 mm posteriori e 130 mm anteriori.

2. Se hai guidato le mountain bike negli ultimi dieci anni o sei stato immerso nella cultura in un modo o nell’altro, conoscerai bene Nukeproof. Oltre a realizzare alcune delle bici più venerate del settore, il marchio vanta anche alcune delle opzioni entry-level più capaci del genere, tra cui il Reactor 290 Elite Carbon. Le sospensioni tecniche sono 130 mm posteriori e 140 mm anteriori.

3. La Specialized domina da anni la sua competizione incentrata sulla MTB. Il marchio ha deciso di superare se stesso con l’edizione Comp Carbon: un 29er elegante e leggero dotato di alcune delle parti più belle del settore. La sospensione è 120 mm posteriore, 130 mm anteriore.

4. La Yeti è uno dei nomi più leggendari nel settore della mountain bike e l’SB130 LR C1 è una piattaforma che serve ad amplificare la sua vasta gamma di biciclette. Frutto delle folli idee del team e delle sessioni di brainstorming all’ora di pranzo, l’SB130 LR C1 GX Eagle è un tipo diverso di bestia, che introduce una corsa posteriore potenziata di sei gradi, il lodato sistema frenante SRAM Code, una trasmissione SRAM GX Eagle elegante e focalizzata sulle prestazioni e un paio di ruote DT Swiss EX1900, che aiutano i bikers ad assorbire tutto ciò che si trova sulla loro strada. Le sospensioni sono Enduro : 137 mm Posteriore, 160 mm Anteriore.

5. Il Megatower Carbon CC di Santa Cruz ha una reputazione guadagnata sul campo enduro. Questa mtb ha una forcella anteriore Fox 36 Float Factory da 160 mm, una guarnitura SRAM X1 Eagle 148 DUB leggera, che sono tra i migliori componenti del settore. Le sospensioni sono bilanciate: 160 mm posteriori, 160 mm anteriori.

6. L’unica mountain bike elettrificata che riteniamo proporvi è della Specialized, cioé il Turbo Kenevo Expert che è, senza dubbio, l’eMTB più capace oggi sul mercato, grazie alle sue sospensioni anteriori (e posteriori) RockShox da 180 mm, un telaio proprietario “stile braccio laterale” e una batteria che uccide le montagne che porta 700 wattora di potenza all’avanguardia anche per i bikers più ambiziosi.

—————————-
Nota per i viaggiatori……
—————————-
In Toscana, per chi è alla ricerca di acquistare una bici da corsa, una mtb, anche elettrica, unica, diversa da altre, personalizzata sulle proprie effettive esigenze, consigliamo nel rivolgersi a Bicisport, considerata una boutique d’alto livello prestigioso. A ricevervi Gianni Bartoli, titolare del negozio da 40 anni. Il Bicisport vi aspetta quindi a Firenze, in Viale Redi.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.