La pandemia di coronavirus ha portato un aumento della ricchezza globale

Reading Time: 1 minute read

Il mondo è diventato più ricco nonostante le persistenti ricadute economiche della pandemia di coronavirus e la ricchezza privata è aumentata considerevolmente, secondo il rapporto «Global Wealth 2021» del Boston Consulting Group (BCG).

BCG ha attribuito ciò alle mosse sui mercati finanziari e ai maggiori tassi di risparmio delle famiglie a causa del calo dei consumi causato dai blocchi.

Il rapporto non ha toccato l’allargamento del divario tra ricchi e poveri durante la pandemia. Tuttavia, la generosità delle banche centrali non ha riempito le tasche di tutti ma solo di quelli con investimenti di capitale.

Di conseguenza, i super-ricchi, definiti da BCG come quelli con oltre 100 milioni di dollari di asset, hanno potuto beneficiare in modo sproporzionato delle mosse sui mercati finanziari. Oltre 6.000 persone in più erano diventate super ricche, afferma il rapporto.

Il rapporto ha aggiunto che oltre 60.000 persone possono ora essere etichettate come ultra-ricche. Controllano 22 trilioni di dollari, ovvero il 15% del denaro investibile del mondo.

BCG presume che la ricchezza globale, in altre parole quella dei ricchi, continuerà a crescere in modo significativo nei prossimi cinque anni.

Globalmente 331 milioni di persone, con un patrimonio compreso tra $ 300.000 e $ 3 milioni, appartengono a questo gruppo.

Detengono 59 trilioni di dollari in attività investibili e offrono ai gestori patrimoniali l’opportunità di guadagnare fino a 118 miliardi di dollari in più.

I pensionati costituiscono il secondo gruppo e il loro numero è in aumento. Il rapporto afferma che entro il 2025 la ricchezza di questo gruppo ammonterà a 41,1 trilioni di dollari, il che significherebbe anche opportunità di business potenzialmente buone per i gestori patrimoniali.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

PMComunicazione è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.