Rolls-Royce Wraith Kryptos 2020

Reading Time: 1 minute read

La crittografia gioca un ruolo di primo piano nella nostra società moderna, creando le basi della sicurezza delle informazioni per consentire una comunicazione sicura in tutto il mondo. Le app di messaggistica come Telegram e WhatsApp sono solo alcuni degli esempi di come la crittografia può proteggere i registri delle chat con la crittografia end-to-end.

Il Wraith Kryptos è una delle collezioni più uniche di Rolls-Royce fino ad oggi, che offre uno sguardo nel mondo della crittografia come non l’avete mai visto prima.

Ma ciò che lo rende speciale e unico è l’elemento di design che c’è dietro; Rolls-Royce trasforma la crittografia in un design di lusso su misura che diventa un puzzle che solo pochi eletti possono risolvere.

Essendo una Rolls-Royce , ci si può aspettare che l’auto sia eccessivamente rigogliosa in tutti i posti giusti: il Wraith Kryptos fa un ulteriore passo avanti rispetto a questo. È dotato di codici criptici in tutta l’auto; dalla carrozzeria alla cabina interna, è un labirinto dettagliato di enigmi che daranno filo da torcere a qualsiasi appassionato.

Il Wraith Kryptos offre vari livelli di messaggi crittografati che puoi scoprire.
E al timone della collezione Wraith Kryptos c’è il suo team di progettazione fuori dallo studio di design di Goodwood, che è anche il quartier generale di Rolls-Royce.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.