Carne, costi in rialzo se compreso impatto clima

Reading Time: 1 minute read

Un nuovo studio ha scoperto che l’impatto sul clima dell’uso del suolo è causato principalmente dall’abbattimento delle foreste pluviali e dal drenaggio delle torbiere al fine di coltivare mangimi per animali.

La produzione alimentare è responsabile di circa un quarto delle emissioni globali di gas serra, secondo uno studio del 2018 pubblicato sulla rivista Science.

L’agricoltura e la pesca animale rappresentano il 31% della produzione alimentare. Mentre la produzione agricola è legata al 27% delle emissioni alimentari, il 6% viene utilizzato per l’alimentazione animale.

Inoltre, l’utilizzo della terra per il bestiame emette il doppio dei gas serra rispetto all’utilizzo per le colture per il consumo umano.

Anche l’impronta idrica dell’agricoltura animale è notevolmente maggiore rispetto a quella delle colture.

Gli esperti stimano che l’agricoltura rappresenti il ​​92% dell’impronta idrica dell’umanità.

L’allevamento di animali per il cibo è collegato a quasi un terzo di questo.

Uno studio del 2010 ha rilevato che la carne bovina richiede 15.415 litri di acqua per chilogrammo.

Nel frattempo, legumi come fagioli, lenticchie e piselli richiedono 4.055 litri di acqua per chilogrammo.

Tenere conto dell’impatto ambientale, nel costo della carne e dei latticini, potrebbe aiutare a mitigare la crisi climatica, ma una forte diminuzioni del suo consumo.

Fonte

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.