Energia, Il petrolio rimarrà nel mondo almeno fino al 2040

Reading Time: 2 minutes read

La ripresa della domanda mondiale di petrolio dopo il crollo nel 2020 a causa della pandemia COVID-19 è prevista già nel 2023, ma le incertezze sul ritmo della ripresa economica potrebbero apportare i propri aggiustamenti.

Questa previsione è contenuta nella relazione annuale dell’Agenzia internazionale dell’energia (IEA) World Energy Outlook 2020 ( WEO-2020 ).

L’AIE osserva che il mercato petrolifero rimane altamente vulnerabile alle principali incertezze economiche causate dalla pandemia COVID-19.

Le misure restrittive introdotte per prevenire la diffusione del COVID-19 hanno portato ad una diminuzione della domanda di petrolio di oltre 20 milioni di barili al giorno nell’aprile 2020, con un impatto particolarmente pesante sul carburante.

Ci sono stati alcuni segnali di ripresa con l’allentamento delle misure di quarantena, ma le restrizioni sui viaggi aerei, il passaggio al telelavoro e le forti vendite di veicoli elettrici hanno continuato a pesare sulla domanda di petrolio.

L’AIE prevede che la domanda di petrolio nel 2020 nel suo complesso sarà inferiore di circa 8 milioni di bbl / d rispetto al 2019.

Nel suo scenario di base, l’AIE presume che COVID-19 sarà portato sotto controllo nel 2021 e l’economia globale inizierà a tornare ai livelli pre-crisi e le intenzioni e gli obiettivi politici annunciati saranno implementati.

Secondo lo scenario di base, la domanda globale di petrolio crescerà di 5 milioni di barili al giorno nel 2021 e tornerà ai livelli pre-crisi entro il 2023.

Dopo il 2023, la domanda crescerà in media di 0,7 milioni di barili al giorno fino al 2030 anno, quindi la domanda globale di petrolio raggiungerà un plateau e la crescita annuale rallenterà fino a 0,1 milioni di barili.

Lo scenario con una ripresa ritardata, ipotizzando che l’economia tornerà al livello pre-crisi nel 2023, prevede di raggiungere un plateau nella domanda di petrolio entro il 2030, ma il livello di questo plateau sarà inferiore di 4 milioni di barili al giorno rispetto allo scenario di base, mantenendosi inferiore 100 milioni di barili al giorno.

La domanda di petrolio nelle economie avanzate si riprenderà nel prossimo futuro, ma non tornerà ai livelli pre-crisi entro il 2030.

Entro il 2025, la domanda di petrolio crescerà da 97,9 milioni di barili al giorno nel 2019 a 99, 9 milioni di barili al giorno, entro il 2030 – fino a 103,2 milioni di barili al giorno, entro il 2040 – fino a 104,1 milioni di barili al giorno.

Negli Stati Uniti, la domanda di petrolio diminuirà gradualmente: da 18,5 milioni di bbl / d nel 2019 a 17,9 milioni di bbl / d entro il 2025, 17,5 milioni di bbl / d entro il 2030 e a 15,2 milioni di barili al giorno entro il 2040.

La domanda di petrolio in Europa diminuirà di 4,7 milioni di barili al giorno dal 2019 al 2040 e ammonterà a 8,6 milioni di barili al giorno.

La domanda nei paesi della regione Asia-Pacifico nello stesso periodo è passata da 32,5 milioni di barili al giorno a 37,9 milioni di barili al giorno.

La previsione della domanda di petrolio dell’India è stata rivista al ribasso di 0,4 milioni di barili al giorno nel 2030 rispetto alle previsioni dello scorso anno, ma l’India rimane uno dei mercati in più rapida crescita, principalmente a causa del maggiore utilizzo di carburante per automobili.

Anche le prospettive per la Cina sono state declassate, ma nel frattempo la Cina rimane un importante motore della crescita della domanda mondiale di petrolio.

La domanda di petrolio in Cina raggiungerà il picco intorno al 2030 a poco più di 15 milioni di barili al giorno.

Condividi nei social

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, allora aderisci al: Reporters Freelance.

Possiedi una Mercedes nuova o d’epoca?

Entra nella comunità internazionale dei proprietari Mercedes di oltre 6000 iscritti…e se possiedi una SL d’epoca od una nuova SLK, condividi la tua passione con altri proprietari di SL/SLK) nel primo Registro Italiano, nato nel 1994. Se desideri leggere le ultime novità e notizie, iscriviti al: Mercedes Style Magazine.

Per gli amatori e professionisti del Ciclismo…

Se desideri dialogare con altri del tuo sport, invitiamo a iscriversi in questo gruppo. Per quelli che, invece, preferiscono leggere periodiche notizie c’è una pagina nel social Facebook.