Il Vietnam apre primo hotel placcato in oro al mondo

Reading Time: 1 minute read

Gli ospiti del Dolce Hanoi Golden Lake saranno allietati dal caffè che arriva in una coppa d’oro, mentre l’ora del bagno è nel splendore dorato. Il primo hotel placcato in oro, autoproclamato al mondo, è aperto agli affari.

I proprietari vietnamiti dell’Hotel insistono di avere il tocco di Midas, nonostante i viaggi globali bloccati per il moscone-virus.

L’hotel è costato $ 200 milioni per essere costruito con una placcatura di 24 carati attraverso le hall, una piscina a sfioro e camere con persino posate, tazze, soffioni e sedili del water in oro.

Sebbene costoso per il Vietnam, a $ 250 a notte non è proibitivo per i locali ricchi.

L’hotel vuole “persone ordinarie per i super ricchi che effettuano il check-in” sia fisicamente che sui social media, ha affermato Nguyen Huu Duong, presidente del gruppo Hoa Binh proprietario dell’hotel.

Una piscina a sfioro placcata in oro si affaccia sulla città mentre i pasti presso l’hotel a 25 piani, nel centro di Hanoi, possono essere mescolati con una misteriosa “sostanza d’oro” (???), secondo i proprietari.

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il PMComunicazione è un supplemento alla Emmegi la cui testata giornalistica ha iniziato nel 1986 su carta, poi registrata in tribunale nel 1990; mentre su Internet esistente dal 1994, ma dal 1996 è un’Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96. Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni. Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze. Per contatti redazionali, emmegipress[@]#gmail.com

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.