Vietnam, Economia digitale raggiungerà 52 mld $ entro il 2025

Reading Time: 2 minutes read

L’economia digitale del Vietnam raggiungerà probabilmente un valore di 52 miliardi di dollari entro il 2025, secondo il rapporto e-Conomy SEA 2019 di Google, Temasek e Bain & Company.

Il rapporto rileva che tutti i settori ad eccezione dei viaggi hanno continuato a crescere nel 2020, di cui trasporti e cibo, e i media online sono cresciuti del 50% e del 18% rispetto al 2019. Solo i viaggi online sono diminuiti del 28% in termini di GMV, ma si prevede che cresceranno del 25% entro il 2025.

Nguyen Quang Dong, direttore dell’Istituto per la ricerca politica e lo sviluppo della comunicazione, ha affermato che l’industria dei servizi digitali sta registrando la crescita più rapida ed è adatta ai punti di forza del Vietnam come una popolazione giovane che ama la tecnologia ei social network.

La tecnologia digitale e l’economia digitale saranno i fattori chiave che aiuteranno il Vietnam ad aumentare la produttività sul posto di lavoro, sfuggire alla “trappola del reddito medio” e realizzare l’obiettivo di diventare un’economia di medio sviluppo entro il 2040, ha detto il funzionario.

Tuttavia, l’infrastruttura Internet e i servizi di pagamento digitali del Vietnam rimangono limitati, mentre nel paese manca ancora un quadro giuridico per le risorse digitali, ha affermato, sottolineando che il modello legale del 20 ° secolo non si adatta più all’economia digitale.

Dong ha anche sottolineato la necessità di promuovere la cooperazione internazionale, in particolare partecipando alla costruzione di nuove normative e alla loro applicazione attraverso quadri giuridici per la regione.

Uno studio dell’Istituto per la leadership globale della Tufts University con sede negli Stati Uniti ha rivelato che il Vietnam si colloca al 48 ° posto su 60 paesi e territori a livello globale in termini di rapido passaggio a un’economia digitale e al 22 ° nello sviluppo della digitalizzazione.

Negli ultimi cinque anni, con il boom degli smartphone, di Internet e dei social network, la tecnologia digitale e la trasformazione digitale si sono sviluppate rapidamente in Vietnam, dando forma a un’economia digitale nascente e dinamica con un grande potenziale.

L’economia digitale del Vietnam è composta da quattro gruppi principali: commercio elettronico, turismo online, comunicazioni digitali e tecnologia logistica.

Il paese mira anche ad aumentare la percentuale dell’economia digitale sul PIL nazionale al 30% e aumentare la produttività del 7,5% in media all’anno.

Altri obiettivi sono il raggiungimento dell’accesso universale a Internet in fibra ottica e ai servizi 5G, il completamento dello sviluppo del governo digitale e la creazione di città intelligenti nelle zone economiche chiave nelle regioni settentrionale, centrale e meridionale e la connessione con le reti regionali e globali di città intelligenti.

Con il valore lordo delle merci (GMV) della sua economia di Internet che rappresenta oltre il 5% del PIL del paese nel 2019, il Vietnam sta emergendo come la più digitale di tutte le economie della regione, afferma il rapporto.

L’anno scorso, l’economia di Internet vietnamita ha continuato a registrare una crescita a due cifre, al 16% su base annua, la più alta nel sud-est asiatico.

Fonti nel testo (Prima Parte)

Condividi nei social

PMCOMUNICAZIONE

Il magazine è un supplemento alla testata giornalistica Emmegipress.

La PM-Comunicazione è parte integrante della EMMEGI, testata giornalistica operante dal 1986 su carta, registrata in tribunale nel 1990, su Internet dal 1994 e dal 1996 Agenzia di Stampa Internazionale. Reg. trib. Fi nr. 4592 del 12/6/96.

Il logo/marchio di PMComunicazione è  coperto dal diritto d’autore.

L’Editore EMMEGI, per questo sito web e altri gestiti, si esula da qualsiasi ed ogni controversia che possa derivare dalla pubblicazione dei contenuti (testi, immagini, foto, ecc.), inesattezze e omissioni.Per ogni e qualsiasi controversia inerente ai contenuti di questo sito web fa fede il Foro di Firenze.

[ARCHIVIO NOTIZE PUBBLICATE]

Sei un giornalista?

Iscriviti nella pagina del social Facebook, per dialogare con oltre 1500 colleghi italiani. Se, invece, sei iscritto a Linkedin, aderisci al: Reporters Freelance.